CHI VUOL ESSERE ALLUVIONATO

1403398_847915645240545_2409962605504484511_o

Chi vuol essere alluvionato è un nuovo gioco a premi per tutte le famiglie italiane, da nord a sud.

Molte le richieste di partecipazione da Liguria, Piemonte, Toscana, Emilia, Veneto. Forza, cosa aspetti! cerchiamo proprio te, tu che vivi accanto ad un torrente tombinato, tu che sei a 50 metri dalle rive di un fiume, tu che hai la casa su una collina franabile. Sono già migliaia le persone che voglio partecipare a questo entusiasmante gioco.

CHI VUOL ESSERE ALLUVIONATO

http://www.legambiente.it/sblocca-futuro

On line è sempre disponibile il dvd del film sulla grande alluvione del Piemonte

https://acquaeterradoc.wordpress.com/buy-compra/

Annunci

A Senigallia l’ultima alluvione…per adesso

Dal 1994 a maggio 2014 sono state 34 le alluvioni che hanno martoriato l’Italia e gli italiani. Da nord a sud senza escludere nessuno. 34 alluvioni in 20 anni vuol dire più di una all’anno. Ne sono state contate invece 26 dal 1946 al 1994, ovvero 26 alluvioni in 48 anni. L’anno di svolta che abbiamo scelto è ovviamente il 1994 perché la storia che raccontiamo nel documentario “Acqua e Terra” è quella riferita ai fatti dell’alluvione del Tanaro e dei suoi affluenti nel sud Piemonte. In realtà la tendenza all’aumento delle esondazioni comincia a partire dai primi anni ’80. Ovviamente ci sono periodi particolarmente sfortunati come gli anni ’60 o il biennio 2010/2011. Certo è che il 2014 porta con se già 3 alluvioni e i mesi critici ottobre/novembre devono ancora arrivare.

Alluvioni Italia

Quel giorno fiumi e torrenti parlarono. L’alluvione del 1994

Il 5-6 novembre del 1994 il fiume Tanaro, dopo giorni di pioggia copiosa, inonda gran parte dei suoi territori. Da Garessio fino ad Alessandria passando per Alba e Asti, un fiume di fango distrugge tutto ciò che incontra. Si conteranno 70 morti e più di 2000 sfollati, Il più grande e drammatico disastro naturale del sud Piemonte.

A 20 anni dalla tragica alluvione del 1994 Stuffilm ripercorre con un documentario i drammatici giorni che sconvolsero le province di Cuneo, Asti e Alessandria.

I protagonisti dell’epoca ci raccontano attraverso i lori ricordi tutto ciò che hanno vissuto e visto, la forza di un fiume che fino a quel momento era sempre stato benevolo. La storia di un disastro naturale imprevisto e che ha sconvolto uno dei territori più produttivi d’Italia. In poche ore vennero spazzati via strade, ponti, ferrovie, case. Gli amministratori locali che dovettero fronteggiare un’emergenza mai provata, la storia di migliaia di volontari venuti da ogni parte d’Italia per liberare le città dal fango, la prima grande prova per la Protezione Civile che da pochi anni era stata ammodernata per essere pronta ad eventi così catastrofici. Il documentario, a 20 anni di distanza, racconterà i fatti di quei giorni, le tensioni, le paure, le speranze, Ma questo film è anche il giusto tributo per tutte quelle persone che con orgoglio ripartirono senza perdersi d’animo, nonostante tutto.