Dissesto o disastro idrogeologico?

Emergenza frane nell’alessandrino

Eccoci qua, puntuali come un orologio svizzero. Giorni di pioggia, qualche centimetro di neve e il nostro territorio torna a far parlare di se. L’articolo de La Stampa è riferito esclusivamente ad Alessandria e provincia ma sappiamo bene che il problema è riferibile a tutto il Piemonte, in particolare il sud e poi in linea generale all’Italia intera. Ne abbiamo parlato citando www.dissestoitalia.it il web-doc che racconta di come il nostro paese sto collassando su se stesso, e non solo in termini economici. Frane, smottamenti, dissesti, tutto ormai sta prendendo una piega sostanzialmente quotidiana, drammaticamente quotidiana. E la quotidianità finisce per rendere il problema un “non-problema” semplicemente perché la gente si abitua. Si abitua ad avere la collina di fianco a casa che pian piano scende verso il paese, si abitua ad avere la strada a senso unico alternato perché franata, riassestata in fretta (se uno a fortuna altrimenti aspetta 4 anni come nel caso della provinciale che collega Novello con Barolo, in provincia di Cuneo ,con ben 5 tratti crollati in soli 5 km) e nuovamente crollata l’anno successivo, si abitua a fare piccoli slalom e gimcane per evitare buchi e voragini nel percorso che lo porta da casa al posto di lavoro, si abitua a vedere piano piano il suo paese che si allarga, si allunga sempre di più (per arrivare chissà dove) con case, condomini, villette, capannoni che inesorabili avanzano. Semplicemente si abitua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...